head_ice_2.png

Storyline

La situazione

Siamo nel 2615: il mondo, sconvolto dal cambiamento climatico ed ormai al collasso,
è governato da una Federazione Globale e sul Pianeta sono rimaste pochissime "nicchie climatiche" che consentono la vita dell'uomo, infatti:

  • ampie porzioni costiere sono state sommerse dal mare a causa della fusione dei ghiacci

  • moltissime sono ormai le specie scomparse, il che rende tra l’altro difficile garantire la nutrizione per tutti,

  • gran parte dei terreni necessari all'agricoltura sono aridi a causa della progressiva desertificazione

  • sono miliardi i migranti climatici che ormai affollano le poche zone abitabili rimaste e, a causa di ciò, 

  • conflitti e pandemie si susseguono da secoli,

  • le ondate di calore e di freddo intenso rendono ardua la sopravvivenza, 

  • eventi meteorologici estremi si verificano ormai con regolarità.

 

La Terra non è più un paese abitabile e gran parte dell'umanità superstite vive perciò in  sotterranei, dentro a bunker o sotto a cupole protettive.

Non tutto è perduto

In questa tragica situazione, un gruppo di scienziati ha appena inventato una nuova tecnologia che permetterebbe di sfruttare tutte le fonti di energia pulita presenti sul Pianeta in maniera capillare e sinergica , riuscendo a sostentare tutta la popolazione mondiale e azzerando al contempo le emissioni.
Sarebbe un'opportunità incredibile per la Terra, che potrebbe cambiare per sempre il futuro dell'umanità… se non fosse che tale futuro è ormai in gran parte compromesso a causa della crisi climatica che ha investito il Pianeta nelle ultime centinaia di anni e delle gravi e ormai irreparabili conseguenze che da queste sono derivate; pertanto, la tecnologia non è stata ancora implementata.

L’importante è provarci

Grazie alla possibilità - in particolari e limitate condizioni - di viaggiare nel tempo, si decide di mandare nel passato una squadra: a loro è affidata un'importante missione e nelle loro mani è la sorte del Pianeta e delle generazioni future: per prevenire le disastrose conseguenze del cambiamento climatico, sarà necessario operare sia sul piano scientifico che su quello divulgativo, rivolgendosi anche al grande pubblico. 
Per questo motivo il team scelto per il viaggio nel tempo dovrà essere eterogeneo e composto da scienziati, giornalisti, attivisti e privati cittadini, ognuno con dei compiti ben precisi da svolgere.


I cattivi non ci stanno

I servizi segreti della Federazione, interessata a mantenere lo status quo per ragioni
di potere e controllo, informati dell'importante scoperta e della conseguente decisione di
mandare una squadra nel passato per prevenire l'infausto esito del cambiamento climatico, decidono di far
sparire il pool di scienziati che vi sta lavorando.
Gli scienziati, intuito di essere in pericolo, lasciano però nella Stazione di Ricerca dove vivevano e
lavoravano gli appunti cifrati e le tracce nascoste, che dovranno essere ricostruiti attraverso la soluzione di enigmi e che condurranno alla loro preziosa invenzione, l'unica in grado di salvare il Pianeta.

Diamoci da fare

C'è dunque ancora un'ultima speranza per salvare la Terra, cioè risalire all'invenzione degli scienziati grazie agli indizi da loro stessi lasciati.
Come preannunciato, purtroppo, farlo ora non basterebbe comunque, perché nel passato sono state compiute delle scelte che hanno portato il mondo al punto in cui siamo: bisogna quindi prima tornare indietro nel tempo e modificare la storia.
Vengono così individuati due precisi momenti nella storia che hanno, probabilmente, deciso le sorti climatiche del Pianeta:

  • nel 2025, un'importante conferenza tra Nazioni

  • nel 2100, un vertice tra politici e scienziati in cui tutta la comunità scientifica fu coinvolta.

Questi due eventi hanno infatti condizionato le sorti globali perché in tali occasioni furono prese importanti decisioni che, a posteriori, si rivelarono insufficienti per impedire al Pianeta di giungere nelle condizioni irreparabili in cui versa.
Se la squadra riuscirà a modificare il corso della storia in occasione di questi due importanti momenti, potrà tornare nel presente del 2615 per tentare di ricreare l’Invenzione e salvare finalmente il mondo.

2025: La conferenza Mondiale (DEBATE)

Nel 2025 si tiene la Conferenza tra le Nazioni su alcuni temi di rilevanza mondiale, inerenti lo sviluppo sostenibile, particolarmente complessi in quanto supportati da tesi radicalmente opposte, entrambe dotate di fondamento e di forti motivazioni scientifiche, economiche e sociali, su cui è estremamente difficile fare delle scelte; ma queste scelte non sono purtroppo più rimandabili. Le conclusioni che ne deriveranno e le decisioni operative che verranno prese di conseguenza potranno avere forti ripercussioni sul futuro del Pianeta, degli esseri viventi e degli ecosistemi che lo popolano. 
Sarà più che mai fondamentale analizzare e “dibattere” le questioni da tutti i punti di vista possibili, ascoltare le ragioni, farsi portavoce di tutti i soggetti coinvolti e collaborare per convergere sulle soluzioni migliori.


2100: Il Vertice Internazionale (GAME)

Al vertice internazionale ci si “gioca” il futuro, e si opera per poter indirizzare in modo più netto la scelta energetica mondiale: il meeting finale fra politici e scienziati, che si tiene in un centro di ricerca segreto situato in Antartide, sembra quasi... un videogame!
L'obiettivo finale del gioco è riuscire a partecipare alla riunione e, una volta lì, presentare dei risultati inequivocabili, che spingano i potenti ad adottare immediatamente una strategia energetica differente.
Per arrivarci è necessario non fare saltare la copertura, interagendo dentro il centro di ricerca come se si fosse dei ricercatori in ambito meteo-climatico-energetico, portando a termine le missioni assegnate.

2615: Adesso o mai più (ESCAPE)

AI ritorno nel loro presente (2615), dopo aver completato i primi due step nel passato,  la squadra dovrà riuscire a dar seguito all'invenzione degli scienziati grazie agli indizi disseminati nella Stazione di Ricerca che questi, prima di essere rapiti, hanno lasciato loro, criptandoli, perché non cadessero in mani sbagliate.
Attraverso enigmi da risolvere, meccanismi da interpretare , il team sarà messo a dura prova e i membri del gruppo dovranno collaborare per raggiungere il risultato finale, che cambierà le sorti del Pianeta.

 

foot_ice_2.png